Vapore acqueo e gas

Il vapore acqueo è un agente estinguente comunemente usato. È usato solo in spazi ristretti con piccole cubature. L'uso del vapore per estinguere in spazi aperti non dà gli effetti desiderati. Il vapore ha un peso ridotto, anche in condizioni di superficie aperta, non raggiunge la corretta concentrazione di estinzione.

Vi è una distinzione dell'utilizzo di vapore acqueo in interni la cui capacità cubica non superi i 500-520 m3. Ci dovrebbero essere stanze chiuse. Eventuali perdite ridurranno l'efficacia della soppressione del vapore.Molto spesso, il vapore acqueo viene gettato per estinguere incendi che possono verificarsi in essiccatori di legno, discariche di materiali infiammabili, su navi, pompaggio di prodotti petroliferi, in appartamenti con caldaie di vulcanizzazione o colonne di rettifica.Il vapore, come metodo di estinzione degli incendi, può essere diretto all'estinzione di incendi di corpi solidi che non reagiscono con l'acqua in particolari condizioni di temperatura. Tuttavia, non è necessario usare il vapore acqueo per estinguere gli incendi, se i materiali in fiamme, in seguito al contatto con il vapore, saranno distrutti.L'uso del vapore acqueo per estinguere gli incendi fa scendere la concentrazione di ossigeno a un livello in cui il processo di combustione è difficile. Il vapore evapora i gas infiammabili nella superficie di combustione.Il più efficiente e affidabile è l'estinzione di fuochi con vapore saturo, che è diretto ad una pressione da 6 a persino 8 atmosfere.Il vapore come metodo di spegnimento può essere utilizzato solo negli ultimi posti, il che garantisce che non vengano utilizzati dai dipendenti. Con le opinioni su tutte le pressioni di estinzione, la coppia potrebbe essere fatale per la salute e anche la vita umana.