Sviluppo industriale in polonia fino alla seconda guerra mondiale

Il rapido sviluppo delle tecnologie industriali, l'aspetto del risultato di produzione ottimale, la forza e le dimensioni dei processi in settori come la stampa, i tessuti, la plastica, la chimica, l'ottica e l'imballaggio aumentano il rischio di scariche elettrostatiche. Il molto intensificato il processo di produzione, migliori sono i carichi che devono essere neutralizzati, in modo da non mettere in pericolo la sicurezza degli utenti.

Lo scarico incontrollato di cariche elettrostatiche accumulate può accendere la miscela di alcol e aria con l'aiuto della pelle creata e quindi provocare un'esplosione. La soluzione per questo tipo di problemi è raccomandata dalle aziende che utilizzano in questi casi, tra l'altro, la messa a terra elettrostatica, la pulizia della superficie caricata, la neutralizzazione o la carica elettrostatica.La messa a terra elettrostatica è un processo di messa a terra che è supportato come prova nel successo del caricamento di serbatoi che trasportano materiali sfusi o fluidi. Un gran numero di cariche elettrostatiche sono collegate alle loro dimensioni. La connessione al corpo del terreno dell'autocisterna è necessaria prima dell'approccio di carico. Questo elimina il rischio di ignizione. Altre situazioni difficili sono importanti nel caso di tubi, valvole, soffianti, che nel processo di produzione di materiali sfusi per effetto di vibrazioni o usura possono risaltare l'uno dall'altro e accendersi. Contenitori e contenitori macinati e di grandi dimensioni pieni di sostanze infiammabili. Altri rischi includono i contenitori senza messa a terra presi nelle linee di miscelazione e miscelazione. Praticamente ogni fase del processo di produzione genera la generazione di cariche elettrostatiche, sia che si tratti del caricamento di materiali in contenitori flessibili, sia che si tratti di riempire manualmente barili o lattine. La messa a terra elettrostatica è obbligatoria perché può portare a scariche tra il personale e le attrezzature e i contenitori, mentre in un'area potenzialmente esplosiva può causare l'accensione e l'esplosione.