Materiale informativo per rischio di esplosione e incendio

Remi BlostonRemi Bloston - Un modo naturale per combattere la più grande minaccia per la salute, l'aterosclerosi!

Il workaholism è una piacevole dipendenza mentale. Esprime il costante bisogno di perseguire i propri obiettivi, il successo di cui la famiglia, gli amici, il riposo e anche il sonno vengono omessi. Certo, l'azione è uno degli aspetti dell'essere ogni essere umano. Pertanto, il workaholism è una dipendenza che non si applica all'imbarazzo. Tuttavia, quando li riconosci l'uno accanto all'altro?

Il workaholism si distingue per l'enorme bisogno di lavoro continuo. I malati trattano ogni momento libero come un tempo perduto. Poi c'è disagio e cattivo umore. Spesso rimangono negli uffici di casa dopo l'orario di lavoro e rinunciano a giorni e festività gratuiti. È attraverso l'ultima negligenza della famiglia, gli uomini non hanno alcun intrattenimento e non gestiscono le proprie passioni e interessi. Molto spesso è accompagnato da costante mal di testa, nausea, stanchezza e fatti con concentrazione e sonno.

Per facilitare il trattamento, vale la pena trovare la causa di questo problema. Di solito sono associati ai tipici perfezionisti. Ci sono molte ambizioni e vogliono fare tutto perfettamente, molto bene, senza difetti. Molte donne pensano anche che il workaholism possa essere limitato a un senso di autostima. I dipendenti spesso potevano essere stati problemi materiali in passato, motivo per cui oggi vogliono utilizzare la nostra funzione in larga misura per aumentare i loro guadagni.

Il workaholism, come ogni dipendenza psicologica, ha i suoi effetti negativi. Paradossalmente, c'è una diminuzione dell'efficienza e della produttività. I maniaci del lavoro sono sovraccarichi della costante esecuzione dei loro doveri, motivo per cui non si rendono conto della situazione dal presente, che perdono molto tempo, ad esempio, ricordando le attività e pensando a ciascun compito. Il peggior effetto collaterale è quello di perdere la cura della propria vita, quindi i tossicodipendenti devono necessariamente optare per la psicoterapia giusta.