Bangkok in 48 ore

Bangkok è una città terribile, che a volte non dorme. La strada è governata da un caos abbattuto da risciò e tuk-tuk. I viali sono coperti da bancarelle dove viene emesso cibo da strada. I missionari in abiti arancioni camminano scalzi in città. La metropoli della Thailandia, incredibilmente ingiusta, di solito tende ad essere solo una sosta tra lo sfondo finale della tua vacanza. Chiaramente, e soprattutto accessibile, c'è una cattura intrecciata con molti centri europei spietatamente a Bangkok. Cosa dovremmo guardare quando viviamo almeno 48 epoche nell'attuale complesso residenziale? Sopra le pagode globali. Le pagode buddiste esistono in Thailandia incredibilmente molte e sembrano impressionanti. Quanto segue aderisce ai dati incredibili: Raging Castle, Pho Water e Wat Arun. Il titolo di molti di loro è pagato, ma camminando per le strade di Bangkok, i ricchi catturano anche quelli che sono troppo influenti. Innumerevoli mercati sono un altro gioco. Potenti spiccano tra quelli che si trovano sul perimetro, sui binari della ferrovia sono sacrificali rispetto al nero. Viaggiando a Bangkok dobbiamo guardarci sopra tutti. Il tuk-tuk è un'architettura desiderabile per le consegne in città. La scappatella, attraverso questa paura locale del viaggio, esiste con l'intrattenimento abbandonato all'interno.